Come fare un drago di carta

Il drago di carta è un mestiere interessante che può decorare qualsiasi appartamento e diventare anche un buon giocattolo per il bambino. Inoltre, per la sua creazione, puoi divertirti molto con i bambini, specialmente se coincidi con la vacanza: per esempio, l'anno del drago, e fai diverse copie contemporaneamente. Un tecnico creava un drago di carta, molto, e tra questi tutti trovano un'opzione per l'anima.

Come fare un drago dalla carta: video e schemi

Come fare un drago di carta?

Come fare un drago di carta?

Per i più piccoli fan di draghi di carta, la modellazione 3D è ideale quando un modello pre-preparato viene tagliato, piegato lungo determinate linee e incollato insieme. C'è poco lavoro, e il prodotto risulta il più colorato possibile, e spesso i draghi, che sono i personaggi dei cartoni animati, assumono questo aspetto. Tali figure vengono spesso assemblate allo scopo di raccogliere, quindi il costo per crearle viene generalmente ridotto al minimo.

Molto più esperienza e tempo sono richiesti dalle varie tecniche di origami: un drago di carta può essere piegato per 3 minuti, ma solo una sagoma ricorda una lucertola primitiva. E puoi passare fino a 30 minuti e ottenere una figura più reale. Inoltre, se i mestieri di origami classici spesso devono essere impegnati nella decorazione di parti, sopracciglia, scale di disegno, allora l'origami modulare è più autosufficiente. Tuttavia, è molto più difficile per i nuovi arrivati ​​far fronte a questo, quindi è consigliabile provare a schemi classici prima di passare a compiti più dispendiosi in termini di tempo.

Il modo più semplice per fare un drago di carta, che è appeso a un albero di Natale come un giocattolo. A tale scopo, è necessario realizzare uno stencil e ritagliarlo da un cartone spesso. Per rendere uniforme la figura, puoi usare un disegno già pronto, tradotto tramite carta da lucido su cartone, oppure puoi disegnare a mano uno schizzo di drago. Non ha senso creare un'immagine complessa, basta disegnare la silhouette. Dopo di ciò, è necessario armarsi di carta ondulata, colla (l'opzione è consigliata nel bastone, deforma meno la carta), così come nastri sottili o fogli di carta stagnola, velluto e pennarelli.

La carta ondulata è disposta sulla superficie, su di essa viene applicata una sagoma di cartone. All'esterno, viene lavorato con la colla, dopo di che la carta viene levigata e le parti in eccesso vengono tagliate. Preferibilmente l'intero involucro di cartone bianco ondulato. Il lato su cui appaiono i punti dai bordi del foglio apparirà sul davanti: ulteriori azioni si svolgeranno su di esso. Tuttavia, si consiglia di posizionare il modello in modo che tutte le "cuciture" si trovino sul fondo della sagoma, dove si trova l'addome del drago. Per crearlo, una parte viene tagliata dalla lamina o dalla stessa carta ondulata, che si trova sulla colla. Con un pennarello, i segmenti della pelle sono segnati su di esso, oppure possono essere fatti infilando sottili fili di lamina sull'addome.

Perché il drago abbia le ali, un quadrato viene tagliato fuori dal foglio, stretto in basso con un filo. Così, sarà piegato in un ventilatore aperto semicircolare, che è incollato al corpo. Se ci sono dubbi sull'affidabilità di un simile accessorio, puoi anche cucire un pezzo con un paio di punti sul modello: l'ago e il filo attraverseranno il cartone con facilità. Inoltre, questi fori potrebbero essere necessari se il drago di carta successivamente si deposita sull'albero. Sarà necessario solo fare un pettine sulla corrugazione, che è una "staccionata" di triangoli, che non dovresti allungare troppo con i vertici, e anche disegnare su una carta color carne di velluto e tagliare la museruola.

Noi padroneggiamo la tecnica degli origami: master class

Come fare un drago di carta?

  • Nella tecnica classica degli origami, ci sono anche diversi schemi di draghi di carta. Non sono facili da dividere per il livello di complessità - ciascuno richiede uno studio approfondito dell'algoritmo e un duro allenamento. Si consiglia di iniziare con quanto segue: un quadrato di carta è preparato in anticipo, la cui dimensione non sarà inferiore a 24 per 24 cm. Deve essere piegato, trasformandosi in un rombo equilatero. Per fare ciò, tutti gli angoli sono piegati verso l'interno e i loro vertici si trovano in un punto centrale.
  • Ora il pezzo viene girato in modo che le cuciture siano sotto la carta, e dagli angoli laterali con una matita, con un righello, segnare i raggi aventi un punto di intersezione 1,5-2 cm sotto la cima. Queste linee diventeranno ausiliarie: devono piegarsi e estendere la punta del prodotto piegato a destra ea sinistra, creando un "becco" di drago.
  • Ancora una volta, è necessario costruire linee ausiliarie: disegnare una diagonale dagli angoli laterali, che è allo stesso tempo l'asse trasversale per il rombo, dopo di che ogni lato dovrebbe essere diviso a metà e rilasciato da questi punti, che termina sulla faccia opposta del rombo. Secondo le linee ottenute, la carta viene piegata in modo che gli angoli opposti si incontrino e il rombo finale con la parte inferiore allungata diventa ingombrante.
  • Il punto, che è stato centrale fino ad ora, cercherà. Nella fase successiva, quella parte del rombo, che termina in un "becco" e si trova di fronte a voi, si piega verso l'alto, e l'intera figura nel modo di una fisarmonica si estende, aprendosi verso l'esterno. Ripeti gli stessi passaggi per il lato opposto (posteriore).
  • Dopo aver imbastito nuove linee ausiliarie e aver girato il diamante semiaperto di lato, si forma una sagoma di drago, le cui ali sono abbassate. La parte del prodotto, su cui è già presente il "becco", dovrebbe essere piegata obliquamente per segnare la testa inclinata. La zona opposta - la "coda" - è ridotta di spessore di 2 volte piegando.
  • Quindi segui il triangolo che sale sopra le "ali" e "dietro" e verso l'interno, per cui vale la pena, prima di tutto, tracciare la linea di piega inversa lungo il lato opposto della lama delle forbici. I diamanti allungati delle ali si alzano verso l'alto, i sottili triangoli visti da sotto si piegano formando "zampe". Il passo finale sarà rappresentato dalle tacche dello stesso lato posteriore della lama, tenute sulle ali e consentendo di deformare, mettendo le zone sovrapposte. Lo stesso vale per la coda.

Raccogliamo drago dai moduli

Come fare un drago di carta?

Come fare un drago di carta?

Il più difficile è l'assemblaggio di moduli di drago di carta. La difficoltà è la necessità di realizzare molti moduli identici da piccoli pezzi di carta. Poiché i moduli richiedono spesso più di 1000 pezzi, è meglio lavorare sul drago con tutta la famiglia o in qualsiasi altra grande azienda al fine di ridurre al minimo il tempo necessario per produrre la figura. I moduli stessi sono preparati semplicemente: un foglio di carta rettangolare viene piegato lungo una linea trasversale, quindi lungo un asse verticale, e quindi combinato con i lati, piegandosi su diagonali che si estendono da un punto. Il triangolo risultante è invertito, cambiando il lato anteriore dal lato sbagliato, le strisce sporgenti sono piegate, e quindi le estremità esterne sono girate indietro lungo le diagonali. Alla fine è sufficiente piegare la parte inferiore, formando delle tasche e piegare la figura a metà lungo l'asse verticale.

Se consideriamo in dettaglio le varie figure dei draghi dai moduli, possiamo arrivare alla conclusione che non esiste uno schema definito per il loro assemblaggio. Ogni autore è guidato dalla propria visione, ma si possono citare diversi punti. Prima di tutto, è più facile prendere spunto dal lavoro di qualcun altro e prenderlo come base se ancora non si capisce come connettere correttamente tutti i dettagli in un prodotto del genere. Non aiuta a contare il numero di moduli, ma semplifica notevolmente l'attività.

Entrambe le zampe posteriori e anteriori del drago sono più spesso attaccate al corpo con una pistola per colla, poiché qui non sono adatti altri metodi. Se non lo è, puoi mettere gli elementi nel solito momento di colla e premere con attenzione, fissando per alcune ore. Le parti restanti sono semplicemente sigillate semplicemente inserendo i moduli l'uno nell'altro, oltre a elaborare il posto delle loro giunture con la colla. Ciò migliorerà l'adesione degli elementi, soprattutto se viene creato un carico su di essi: per esempio, in punti di curvatura, o in aree come un collo sottile che regge una testa massiccia.

Una selezione di foto dei migliori mestieri

Come fare un drago di carta

Come fare un drago di carta

Come fare un drago di carta

Come fare un drago di carta

Come fare un drago di carta

Come fare un drago di carta

La cosa più interessante è un drago di carta, assemblato da moduli di diversi colori, e integrato con dettagli fatti di carta stagnola o altra carta decorativa: è bene fare piccole sfumature da esso, come lunghi baffi, pettini, disegni su scale. Tali metodi di progettazione sono caratteristici dei dragoni a nastro cinesi: sono abbastanza semplici da assemblare, poiché rappresentano una grande striscia curva, con zampe, ali deboli deboli e una grande testa con una bocca aperta. È con un tale drago che si raccomanda di iniziare a lavorare su origami modulari.

Aggiungi un commento